Sistemi Video

Home
Progettazione
Foto
Contattaci
Multiroom

NUOVA APERTURA VIA LAGRANGE 3 MILANO

Gli impianti video sono molto importanti nel contesto di un abitazione : bella visione , schermi grandi , pochi cavi .

Oggigiorno abbiamo la possibilità di scegliere come vedere la nostra televisione , attraverso il classico televisore a tubo catodico , con i nuovi televisori piatti PLASMA o CRISTALLI LIQUIDI e i maxi schermi con i VIDEOPROIETTORI.

Il Televisore a tubo catodico oramai non ha più novità ,  è migliorato tantissimo con delle ottime definizioni , con la tecnologia 100Hz che stabilizza l' immagine e con le ultime versioni evita anche l' effetto trascinamento che i primi 100Hz avevano . I televisori a tubo catodico accettano quasi tutti i segnali video di qualità come ad esempio RGB , Composito , SuperVideo creando così immagini fantastiche soprattutto oggi con i nuovi segnali digitali ( satellite , DVD , digitale terrestre ).

Televisori Piatti PLASMA e CRISTALLI LIQUIDI sono i televisori dei prossimi anni .           

 

I televisori con tecnologia al Plasma utilizzano dei gas nobili . Lo schermo al plasma è sottilissimo , solo 6 millimetri , di cui 1 millesimo di millimetro è occupato da una matrice suddivisa in celle chiuse tra 2 lastre di vetro . Ogni singola cella funziona in modo autonomo ed è separata dalle altre . La miscela gassosa presente nelle celle , quando è sollecitata da un impulso elettrico , passa allo stato di plasma producendo un' emissione di raggi ultravioletti che permette alle celle di illuminarsi . Questo tipo di schermo ha dimensioni molto grandi , dai 37 pollici fino ad arrivare ai 63 pollici di alcune case coreane . Oramai in questi apparecchi sono inseriti i sintonizzatori e i diffusori , in modo da poterli usare da soli in modo autonomo senza aggiunte di apparecchiature video o audio .

 

La tecnologia del Cristallo Liquido ha origini ben più antiche rispetto a quella del plasma , risale al secolo scorso , quando un botanico austriaco, Friedrich Reinitzer scoprì la proprietà di questi cristalli di poter rinfrangere la luce . I cristalli liquidi sono sostanze quasi trasparenti con comportamenti sia dei solidi che dei liquidi . Solo nel 1968 glia americani riuscirono a realizzare il primo display a LCD ( Liquid Cristal Display ) . Questo solo dopo aver capito il modo di far cambiare la struttura al cristallo liquido attraverso una carica elettrica .Dunque i display a LCD sono realizzati sfruttando la capacità di rinfrangere i fasci di luce che li attraversano e quella di modificare la propria disposizione molecolare sotto la sollecitazione di un campo magnetico . Gli schermi a LCD solitamente sono di dimensioni piccole 15,17,22 pollici . Solo nel corso degli ultimi due anni si è riusciti a creare dimensioni più grandi tipo 30,32 pollici e nel primo semestre 2004 anche il 42 pollici , con costi al momento molto elevati .

 

Ed in fine i Videoproiettori , da qualche anno sono usciti i nuovi videoproiettori a DLP ( digital Light Processing ) che hanno dato una svolta alla proiezione del Home Cinema , facendo si che si accantonasse la vecchia tecnologia a LCD .

DLP è la migliore tecnologia dei videoproiettori digitali oggi disponibili sul mercato. DLP sfrutta un semiconduttore ottico per riprodurre il segnale ricevuto con una fedeltà sconosciuta a qualunque sistema analogico.

La matrice è composta da migliaia di microscopici specchi , capaci di oscillare in modo indipendente l' uno rispetto all' altro. In questo modo riflettono la luce proiettata da un' apposita lampada .

La luce riflessa dai microspecchi filtra attraverso una ruota , dotata di sezioni colorate , conferendo colore all' immagine proiettata.

La ruota-colore che contribuisce alla qualità della visione è un disco rotante colorato attraverso il quale filtra la luce riflessa dai microspecchi.

Videoproiettori con tecnologia CRT (cathode ray tube), questa tecnologia anche se la più vecchia ancora la migliore e forse la più cara.

La tecnologia CRT permette la proiezione di immagini prive di artefatti con una eccellente colorimetria, una scala dei grigi ed un rapporto contrasto imbattibili . I proiettori basati sulla tecnologia CRT sono la soluzione ideale ideale per gli estimatori dell' Home Theatre fornendo le migliori performance video.

Come funziona il videoproiettore CRT : si compone di tre CRT ciascuno dei quali proietta l' immagine con un singolo colore (rosso verde blu) e di lenti ottiche per proiettare le tre immagini sullo schermo.

La tecnologia CRT permette di ottenere il più alto rapporto di contrasto che si esplica in un migliore livello del nero. 

Visto che la tecnologia CRT non è basata su una tecnologia a matrice , riesce a riprodurre immagini ad alta risoluzione.

I tre tubi catodici hanno una resa lunghissima ( circa 12000 ore ) e dunque devono passare parecchi anni prima di cambiare i tubi . 

 

BUONA VISIONE 

Progettazione Contattaci Foto

Home